Mar16102018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back COMUNICAZIONE COMUNICATI COORDINAMENTO UNITARIO AUTOSTRADE: IL MISE CONVOCA I GESTORI

AUTOSTRADE: IL MISE CONVOCA I GESTORI

  • PDF
comunicato stampa cnu4

GESTORI AUTOSTRADALI: INIZIATIVE CONTRO CONCESSIONARI E COMPAGNIE COLPEVOLI DEI PREZZI ALTI E DEI SERVIZI SCADENTI. PRIMO SEGNALE DI ATTENZIONE DAL MISE CHE PREANNUNCIA ALLE ASSEMBLEE NAZIONALI DEI GESTORI LA CONVOCAZIONE PER IL 23 APRILE.

Oltre 200 Gestori delle aree di servizio autostradali, il 65% del totale, hanno assicurato la loro presenza alle due assemblee nazionali convocate dal Coordinamento Nazionale Unitario di Faib Confesercenti e Fegica Cisl, tenute tra ieri ed oggi a Bologna e a Caserta.

Lo stato di profonda sofferenza e di vera e propria crisi del comparto, più volte denunciato dalle Organizzazioni di categoria, mette ormai nella condizione, irrinunciabile e non più differibile, le imprese di gestione di dovere adottare ogni azione e comportamento che possa contrastare il loro altrimenti inevitabile fallimento.

Questa drammatica condizione non può certamente essere attribuita solo al contesto generale di contrazione dei consumi che attraversa il Paese: esistono altrettanto importanti e definite responsabilità nelle politiche adottate dalle società concessionarie e dalle compagnie petrolifere.

Politiche a dir poco disastrose e che regalano al comparto le peggiori performance sia in termini di prezzi al pubblico, sia in termini di percezione di qualità dei servizi prestati al consumatore/utente, sia in termini di risultati commerciali.

La miope ostinazione con la quale società concessionarie e compagnie petrolifere continuano a rifiutare anche solo il puro e semplice confronto appare ormai giustificata solo dal tentativo di conservare quel rigido sistema di vincoli, divieti ed obblighi che consente di disporre di privilegi ed ingenti rendite di posizione, tanto più odiose ed intollerabili perché ottenute grazie alle concessioni statali ed alle spalle della collettività.

Proprio a scardinare il “sistema” suddetto, saranno rivolte le azioni che i Gestori delle aree autostradali adotteranno fin da subito, allo scopo di difendere le proprie attività, i livelli occupazionali finora garantiti e di costringere una profonda revisione delle regole che finora hanno presieduto il comparto, che consenta di offrire nuovi e migliori servizi agli automobilisti e prezzi dei carburanti più contenuti.

Le assemblee nazionali dei gestori autostradali, approvando all’unanimità i documenti conclusivi delle riunioni, hanno infine preso atto con soddisfazione del preannuncio che il Sottosegretario De Vincenti ha inteso significativamente voler far giungere loro, di una prossima convocazione presso il Ministero dello sviluppo economico, prevista per il prossimo 23 aprile, in risposta alle reiterate sollecitazioni già avanzate nelle scorse settimane.

Comunicato Stampa CNU Faib/Fegica del 13.4.12.pdf


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva