Mar17072018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back COMUNICAZIONE COMUNICATI FEGICA Distribuzione carburanti. Ritardi e inerzia alimentano un business da 3 milioni di euro sulla fatturazione carburanti. Richiesto l'intervento urgente del Ministro Di Maio

Distribuzione carburanti. Ritardi e inerzia alimentano un business da 3 milioni di euro sulla fatturazione carburanti. Richiesto l'intervento urgente del Ministro Di Maio

comunicato stampa fegica450DISTRIBUZIONE CARBURANTI. RITARDI E INERZIA ALIMENTANO UN BUSINESS DI OLTRE 3 MILIONI DI EURO NATO SULL’OBBLIGO ALLA FATTURAZIONE ELETTRONICA. CONFORTA LA DISPONIBILITA’ DEL MINISTRO DI MAIO, MA E’ URGENTISSIMO IL CONFRONTO CON LA CATEGORIA E LA DEFINIZIONE DEGLI INTERVENTI NECESSARI

Ancora in questo istante, a 15 giorni dall’entrata in vigore degli obblighi normativi sull’emissione della fatturazione elettronica a carico dei 21.000 impianti che compongono la rete distributiva dei carburanti, gli strumenti tecnologici -app e software per pc- indispensabili all’assolvimento di tali obblighi previsti dalla normativa e che l’Amministrazione avrebbe già dovuto mettere gratuitamente a disposizione dei gestori da mesi, non sono stati ancora resi né pubblici né tantomeno fruibili.

E’ quanto rende noto la Fegica Cisl che associa i gestori degli impianti carburanti sia sulla viabilità autostradale che su quella ordinaria.

Gli incontestabili e tuttora perduranti ritardi dell’Amministrazione -prosegue la nota- uniti all’attuale inerzia dell’iniziativa legislativa necessaria a mettere riparo a tale critica ed allarmante situazione, sta alimentando nei fatti, seppure di certo involontariamente, il grandissimo business, stimato prudentemente in almeno 3 milioni di euro, che è nato e sta proliferando sulle spalle dei gestori che -viste le imminenti scadenze, i ritardi denunciati- si vedono costretti a correre precipitosamente ai ripari ed acquistare sul mercato costosissimi prodotti e servizi offerti -appunto in stato di costrizione- da soggetti che, a questo punto, possono giustamente dirsi i veri beneficiari della fatturazione elettronica.

Le disponibilità offerte dal Ministro Di Maio con le dichiarazioni rilasciate alla stampa nella giornata di ieri colgono il segno e confortano sul piano della ragionevolezza.

Tuttavia, per le ragioni esposte e se si ritiene necessario che oltre a far riuscire l’operazione, anche il malato debba sopravvivere, è necessario che il Ministro trovi la maniera di rispondere urgentissimamente alla richiesta d’incontro già avanzata dalle Organizzazioni di categoria ed in quella sede vengano compiutamente definite le soluzioni ed i tempi di intervento compatibili con le scadenze previste.


Articoli correlati:
Articoli più recenti:
Articoli meno recenti:

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva