Mer24102018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back ATTIVITÀ SINDACALE

ATTIVITÀ SINDACALE

I PREZZI SECONDO ENI ALL'EPOCA DEL PREZZO PERSONALIZZATO

  • PDF

i prezzi secondo eni 004A due anni e mezzo dall’introduzione del cosiddetto “metodo personalizzato” -vale a dire, la fissazione di prezzi differenti e “personalizzati”, impianto per impianto- da parte del leader del mercato italiano dei carburanti, la Fegica Cisl ha condotto uno studio dettagliato (la cui presentazione é consultabile on line o scaricabile in pdf) sugli effetti che si sono prodotti.

Ne emerge una situazione estremamente opaca e confusa (sono oltre 150, tra rete ordinaria e autostradale, i prezzi differenti fissati sulla rete a marchio) che rende impossibile, non solo agli automobilisti ma persino a Istituzioni e informazione, conoscere e dare conto ai cittadini di quale sia il reale posizionamento del “prezzo Eni” all’interno di un mercato che l’”azienda di Stato” condiziona in tutto e per tutto, dall’alto della sua quota mercato stabilmente ben oltre il livello fatidico del 30%.

FAIB-FEGICA-FIGISC A DE VINCENTI: ATTIVARE LA PROCEDURA PER LE VERTENZE COLLETTIVE

  • PDF

manifestazione"Le scriventi Federazioni chiedono formalmente, con la presente comunicazione, che il Ministero dello sviluppo economico attivi la procedura prevista dal quadro normativo di riferimento (comma 6, art.1, d. lgs. 32/1998, confermato dalla l. 27/2012) relativo al tentativo di mediazione delle vertenze collettive che vedono le suddette scriventi opposte a ciascuna -separatamente- le seguenti aziende petrolifere: Api/Ip, Eni, Esso, Kupit, Shell, Tamoil, TotalErg."

"NO RID DAY". ENI MINACCIA I GESTORI

  • PDF

portale gestori eni 02Più che il dolor, pote' il digiuno.

Più che lo sciopero, sembra essere proprio il "NO RID DAY" a scatenare scomposti segni di nervosismo.

Tanto che costringe Eni a fare quel che in genere rifugge in ogni modo: prendere carta e penna e mettere nero su bianco.

Sul portale "dedicato" ai gestori, nella giornata di ieri é apparsa una breve notizia, nella sezione news, che "chiarisce" il destino che attende i gestori che dovessero impudentemente partecipare all'inizitiva di protesta contro le continue e ripetute violazioni di leggi e accordi sottoscritti.

APPELLO DI DI VINCENZO AI GESTORI: BATTETEVI PER DIFENDERE IL VOSTRO FUTURO

  • PDF

rdv10bCaro Collega,

siamo arrivati all’appuntamento che può segnare il “punto” di svolta nell’iniziativa della nostra Categoria per riconquistare quelle posizioni che un’industria petrolifera, sorda ed arrogante, sta progressivamente erodendo. Fino a lasciarci a mani nude. Peggio di quanto non fossimo all’inizio di quella stagione dei diritti (economici e normativi) che i Gestori si sono conquistati.

Questa volta, però, a differenza di tante altre, NON CI SONO ALIBI PER NESSUNO: LO SCIOPERO SI FA, ALLA MANIFESTAZIONE SI PARTECIPA. SENZA PRETESTI O ATTENUANTI.

COMM. SCIOPERO: INTENDIAMO ACCERTARE LE RESPONSABILITA' DELLA VERTENZA

  • PDF

roberto alesse 03La convocazione dei petrolieri servirà "per accertare, come previsto dalla legge sull’esercizio di sciopero, se vi fossero, da parte delle compagnie petrolifere, atteggiamenti tali da determinare l’aggravamento del conflitto in corso".

E' questo il passaggio centrale, inedito e di maggior rilievo della nota diffusa dalla Commissione di Garanzia sullo sciopero nei servizi pubblici essenziali al termine dell'audizione di Unione Petrolifera, Assopetroli e Grandi Reti, ascoltate in relazione alla vertenza che ha portato alla proclamazione dello sciopero nazionale dei gestori del 12 e 13 dicembre prossimi.

L'AUTORITA' SULLO SCIOPERO CONVOCA I PETROLIERI. DI VINCENZO: SODDISFATTI, MA POCHI SPAZI PER DOMANI

  • PDF

commissione sciopero 01La Commissione di garanzia per lo sciopero nei servizi pubblici essenziali ha ascoltato, nella giornata odierna, i rappresentanti di Faib, Fegica e Figisc/Anisa, in relazione alla vertenza in atto che ha portato alla proclamazione dello sciopero nazionale, già previsto per i giorni 12 e 13 dicembre prossimi.

La riunione é servita per evidenziare la drammatica situazione in cui versa la categoria e le gravissime inadempienze rispetto alle leggi speciali che regolano il settore, oltreché degli stessi impegni assunti con la sottoscrizione del Verbale d'incontro sottoscritto in luglio, in sede ministeriale.

"Dobbiamo sottolineare con soddisfazione la grande attenzione che il Presidente Alesse ha inteso riservare fin anche ai dettagli delle rivendicazioni e delle denunce che le organizzazioni di categoria dei gestori gli hanno sottoposto".

AUTHORITY SCIOPERO: CONVOCATI I SINDACATI PER IL 3.12

  • PDF

roberto alesse 01La Commissione di garanzia per lo sciopero nei pubblici servizi ha convocato Faib, Fegica e Figisc/Anisa, per una audizione formale in relazione alla proclamazione dello sciopero nazionale del 12 e 13 dicembre prossimi.

Con la comunicazione odierna contenente l'atto formale di proclamazione dello sciopero, le organizzazioni di categoria dei gestori avevano anche richiesto l'attivazione delle "procedure di raffreddamento" delle vertenze collettive.

FAIB-FEGICA-FIGISC A DE VINCENTI: PRIMUM VIVERE DEINDE PHILOSOPHARI

  • PDF

nodo pettine"I gestori chiedono alla Sua capacità di mediazione ed alla determinazione del Governo di convincere la nostra controparte che alla situazione di emergenza sopra descritta è necessario rispondere, prima di ogni altra cosa, con misure di emergenza, che, nel caso specifico e per le circostanze maturate -vacatio contrattuale degli accordi economico-normativi, azioni commerciali che hanno intaccato i margini concordati, ecc. -, assumono il valore di misure economiche indifferibili. In chiare parole, denaro."

GESTORI AUTOSTRADALI: SCIOPERI E "NO RID DAY" PER SBLOCCARE LA VERTENZA

  • PDF

no rid day 02Chiusura delle aree di servizio, a cominciare -in un primo tempo- dal turno notturno; sospensione dei pagamenti delle royalty sulle attività non-oil; istituzione del "no RID day" nel quale mandare insolute le forniture dei carburanti; rifiuto delle carte di credito bancarie e petrolifere; denuncie formali alle Autorità della pratica di discriminazione sui prezzi operata ai danni dei gestori; sollecitazione alla revoca delle concessioni pubbliche.

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva