Mar21082018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back ATTIVITÀ SINDACALE

ATTIVITÀ SINDACALE

VERTENZA AUTOSTRADE. DALL’INCONTRO CON TOTALERG (INTERLOCUTORIO), L’OCCASIONE PER FARE IL PUNTO

  • PDF

omini-ingranaggiL’occasione della riunione ristretta con TotalErg, già programmata prima della pausa estiva e tenuta mercoledì 4 scorso in merito alla situazione di grave sofferenza in cui versano i Gestori della rete autostradale, è stata colta da Fegica, Anisa e Faib per ribadire, ancora una volta, la fragilità e la complessità del quadro generale, rimarcando come il sostanziale disimpegno dalla distribuzione in autostrada delle compagnie petrolifere nel loro complesso, abbia già generato danni difficilmente riparabili nel breve periodo.

IL 6 GIUGNO, PRIMA UDIENZA DELL'ATTO CONTRO ENI

  • PDF

logoslogan 2CLASS ACTION – GIUSTIZIA PER I GESTORI, ATTO PRIMO: FISSATA DAL TRIBUNALE DI ROMA PER IL 6 GIUGNO PROSSIMO, LA PRIMA UDIENZA DELL’AZIONE PROMOSSA NEI CONFRONTI DI ENI

Si terrà il 6 giugno prossimo la prima udienza dell’atto che la Fegica ha depositato nei confronti della prima compagnia petrolifera in ordine di tempo e di importanza in termini di quota mercato -ENI- chiamata in causa dalla Fegica, nell’ambito dell’iniziativa battezzata “Class Action – Giustizia per i Gestori” (maggiori informazioni sul sito www.fegica.com al seguente link http://www.fegica.com/index.php/iniziativa-sindacale/attivita-sindacale/iniziative/1759-class-action-fegica-giustizia-per-i-gestori).

CLASS ACTION FEGICA. GIUSTIZIA PER I GESTORI

  • PDF

bottone class actionCome avevamo preannunciato, la Fegica ha messo allo studio una iniziativa che, inserita a tutti gli effetti in quella tipicamente sindacale, offrisse alla categoria nel suo complesso e a ciascun singolo gestore uno strumento per rivendicare sul piano legale il rispetto delle leggi e dei diritti in esse contenute.

Iniziativa che da oggi prende il via e che é stata battezzata con il nome "Class Action. Giustizia per i Gestori." (guarda il video di presentazione in fondo all'articolo) proprio perché, pur non potendo essere tecnicamente una class action (per la legislazione italiana può essere attivata solo da consumatori), dell'azione collettiva conserva le più essenziali caratteristiche.

DI VINCENZO A STAFFETTA: UNA CLASS ACTION PER I GESTORI

  • PDF

pesci 01Per gentile concessione di Staffetta Quotidiana, riproduciamo il testo integrale dell'intervista al Presidente della Fegica Cisl, Roberto Di Vincenzo, pubblicata quest'oggi.

VERTENZA AUTOSTRADE. PRONTI ALL'AZIONE IN SEDE LEGALE

  • PDF

toga avvocatiDopo la consegna dell'atto di diffida stragiudiziale alle compagnie petrolifere, le Organizzazioni di categoria scrivono congiuntamente a tutti i Gestori delle aree di servizio autostradali, annunciando la predisposizione di strumenti giudiziali a tutela dei gestori.

Proprio in tale contesto alla comunicazione viene allegato un modello predisposto per consentire a ciascun gestore di contestare i comportamenti della propria compagnia petrolifera, nonché di far rientrare nell'istituto della compensazione volontaria eventuali pagamenti andati nel frattempo insoluti.

Pubblichiamo, di seguito, il testo della comunicazione di Faib, Fegica ed Anisa ai gestori autostradali.

VERTENZA AUTOSTRADE. L'UFFICIALE GIUDIZIARIO CONSEGNA LE DIFFIDE ALLE COMPAGNIE

  • PDF

diffide compagnie autostradeInterrompere immediatamente i comportamenti tesi ad impedire la contrattazione collettiva; smettere la discriminazione operata sui prezzi ai danni dei gestori; ripristinare condizioni economiche eque e non discriminatorie; rimborsare il danno patito dai gestori per gli anni di mancato adeguamento degli accordi; riprendere entro 15 giorni la contrattazione collettiva.

E' questo, in sintesi, il contenuto dell'atto di diffida stragiudiziale che gli ufficiali giudiziari hanno consegnato ai legali rappresentanti delle compagnie petrolifere che operano in Italia, per conto di Faib, Fegica e Anisa.

L'atto di diffida fa riferimento, in modo particolare, ai comportamenti di rifiuto assunti dalle compagnie che hanno impedito l'applicazione delle norme e l'adeguamento delle condizioni che regolano i rapporti economico-normativi con i Gestori della aree di servizio autostradali.

BERSANI AI GESTORI: INCONTRIAMOCI SUBITO DOPO IL VOTO

  • PDF

bersani impianto"La vostra lettera illustra una sorta di agenda del settore della distribuzione carburanti; essa mi é già molto utile ma gli impegni legati alla fase finale della campagna elettorale non mi consentono di entrare subito nel merito. Un approfondimento che dobbiamo perciò solo rinviare e per tale motivo manifesto sin d'ora la disponibilità a partecipare, appena possibile, ad un incontro specifico".

In questo modo si conclude la comunicazione che Pier Luigi Bersani ha fatto recapitare ai Presidenti di Faib, Fegica e Figisc, in risposta alla comunicazione congiunta del 31 gennaio scorso, contenente una serie di proposte programmatiche per la legislatura che si avvia ad iniziare, che le tre organizzazioni di categoria dei gestori avevano indirizzato separatamente ai candidati premier delle ormai prossime elezioni politiche, Monti, Berlusconi e appunto Bersani.

TIMPANI-CESA, INCONTRO A BARI

  • PDF

lorenzo cesaNell'ambito del giro di colloqui che la Fegica ha avviato con tutte le forze politiche, alla vigilia delle prossime elezioni politiche, lo scorso 30 gennaio una delegazione della Fegica, guidata dal Segretario Nazionale della Fegica, Roberto Timpani, ha incontrato a Bari il Segretario dell'UDC, Lorenzo Cesa.

Al termine dell'incontro, l'ufficio stampa dell'UDC ha diffuso il seguente comunicato.

I PREZZI SECONDO ENI ALL'EPOCA DEL PREZZO PERSONALIZZATO

  • PDF

i prezzi secondo eni 004A due anni e mezzo dall’introduzione del cosiddetto “metodo personalizzato” -vale a dire, la fissazione di prezzi differenti e “personalizzati”, impianto per impianto- da parte del leader del mercato italiano dei carburanti, la Fegica Cisl ha condotto uno studio dettagliato (la cui presentazione é consultabile on line o scaricabile in pdf) sugli effetti che si sono prodotti.

Ne emerge una situazione estremamente opaca e confusa (sono oltre 150, tra rete ordinaria e autostradale, i prezzi differenti fissati sulla rete a marchio) che rende impossibile, non solo agli automobilisti ma persino a Istituzioni e informazione, conoscere e dare conto ai cittadini di quale sia il reale posizionamento del “prezzo Eni” all’interno di un mercato che l’”azienda di Stato” condiziona in tutto e per tutto, dall’alto della sua quota mercato stabilmente ben oltre il livello fatidico del 30%.

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva