Sab18082018

Font Size

Screen

Profile

Layout

Direction

Cpanel
Back NOTIZIE

NOTIZIE

CIPREG: OLTRE 3,35% IL RENDIMENTO PER IL 2013

  • PDF

cipreg02

Il pool delle compagnie assicuratrici incaricate di investire gli accantonamenti di fine gestione per i gestori iscritti al Cipreg ha comunicato che il rendimento per l'anno 2013 dei versamenti è stato di oltre il 3,35% medio.

Come é sempre avvenuto in passato, anche quest'anno la gestione del Cipreg ha assicurato ai gestori aderenti un rendimento significativamente superiore a quello garantito dai BOT a 12 mesi, vale a dire l'interesse riconosciuto ai gestori non iscritti al Cipreg che lasciano presso le compagnie petrolifere i loro accantonamenti.

La rilevazione ufficiale effettuata dal Ministero dell'economia fissa per l'anno passato un rendimento dei BOT a 12 mesi inferiore al punto percentuale.

Di seguito pubblichiamo la tabella dei rendimenti ottenuti dal 1996 in avanti.

CIPREG: OLTRE 3,14% IL RENDIMENTO PER IL 2014

  • PDF

cipreg02

Il pool delle compagnie assicuratrici incaricate di investire gli accantonamenti di fine gestione per i gestori iscritti al Cipreg ha comunicato che il rendimento per l'anno 2014 dei versamenti è stato di oltre il 3,14% medio.

Come é sempre avvenuto in passato, anche quest'anno la gestione del Cipreg ha assicurato ai gestori aderenti un rendimento significativamente superiore a quello garantito dai BOT a 12 mesi (ma anche dei BTP a 10 anni, tanto per fare solo un altro esempio), vale a dire l'interesse riconosciuto ai gestori non iscritti al Cipreg che lasciano presso le compagnie petrolifere i loro accantonamenti.

La rilevazione ufficiale effettuata dal Ministero dell'economia fissa per l'anno passato un rendimento medio ponderato dei BOT a 12 mesi pari allo 0, 48%.

Di seguito pubblichiamo la tabella dei rendimenti ottenuti dal 1996 in avanti.

RETISTI E GESTORI ALL'AGCM: RILIEVI SU CONTRATTO DI COMMISSIONE INFONDATI

  • PDF

pensieroso"Non riteniamo condivisibili le preoccupazioni esposte dall'Autorità in ordine all'assetto concorrenziale derivante dall'art.19 del contratto che abbiamo stipulato ed invitiamo pertanto l'Autorità stessa a riconsiderare le sue valutazioni."

E' con queste parole che si conclude la comunicazione congiunta di Assopetroli, Grandi Reti, Faib, Fegica e Figisc in risposta ai rilievi formulati dall'Antitrust e affidati ad una comunicazione del 18 dicembre scorso, in relazione al modello di Contratto di Commissione oggetto dell'Accordo del 8.10.2013 tra le Associazioni di categoria dei retisti indipendenti e dei gestori.

Assemblea dei Gestori a Barletta

  • PDF

Questa sera alle ore 20.00 in Piazza Castello a Barletta (BA), presso l'impianto di distribuzione carburanti Esso la FEGICA Puglia e Basilicata hanno indetto un'assemblea di Gestori.

Le finalità dell'incontro saranno il controllo della regolarità urbanistica e il progetto Ipercoop, successivamente all'incontro verrà richiesto l'accesso agli atti. Alla assemblea saranno presenti il Segretario Nazionale Fegica Cisl Domenico Guastamacchia ed il Sig. Pietro Forcella di Fegica Foggia che porterà la sua esperienza e dimostrerà le iniziative assunte dalla Federazione e dai gestori per riportare a condizioni di sostenibilità le attività dei gestori di Foggia, minacciate dalla stessa industria petrolifera che fornisce gli impianti della GDO.

FOLLIA EXTRARETE: LE PETROLIFERE SCONTANO 20 CENT ALL'IPERCOOP DI FOGGIA. I GESTORI IN SCIOPERO PER 7 GIORNI

  • PDF

folliaMentre l'intero settore si interroga e tutta l'attenzione della "politica" (con rispetto parlando) è attratta dal come fare a chiudere 5000 impianti incompatibili -o, come ci tengono ad insistere in Unione Petrolifera, insicuri- per ottenere 7 millesimi/lt di risparmio (!?).

Mentre i grandi manager dell'industria petrolifera italiana si affannano a spiegare ai gestori che, per combattere gli effetti devastanti delle scelte di cui sono essi stessi pienamente responsabili, è sufficiente che i gestori stessi rinuncino, dopo che ai litri che gli sono stati sottratti, anche ad un'altra quindicina di millesimi di margine.

EXTRARETE. ANCHE L’AGCM SFOTTE LE PETROLIFERE (E PRESENTA IL SUO PIANO INDUSTRIALE)

  • PDF

agcm gdoSi è tenuto qualche giorno fa, a Firenze, il convegno organizzato da Quotidiano Energia dal titolo “Carburanti no logo, un modello vincente”.

Al convegno, una cui esauriente sintesi viene riportata dallo stesso Quotidiano Energia in un apposito resoconto qui allegato, sono presenti e prendono la parola tutti: il Ministero, l’Antitrust, Unione Petrolifera, Assopetroli, Federmetano, la Grande Distribuzione Organizzata oltre ovviamente ai “festeggiati”, gli imprenditori della pompa bianca, i nuovi geni del mercato.

ESSO INFRANGE IL MURO DEL NO: SOTTOSCRITTO L'ACCORDO PER LE ADS AUTOSTRADALI

  • PDF

autostradaessoE' stato finalmente concluso con la riunione del 15 ottobre scorso, il rinnovo dell'Accordo collettivo valido per i Gestori a marchio Esso delle aree di servizio autostradali.

Si infrange, in questo modo, quel muro di intransigenza e di rifiuto pregiudiziale che aveva finora impedito ogni tipo di rinnovo delle Intese -tutte invariabilmente scadute da anni, sia su rete ordinaria che autostradale- che regolano, in forza delle leggi speciali di settore, i rapporti economico-normativi tra aziende petrolifere e Gestori.

DE VINCENTI E VICARI CONVOCANO IN COPPIA IL TAVOLO DEL SETTORE

  • PDF

mise01Con la firma dei due Sottosegretari al Ministero dello sviluppo economico, Claudio De Vincenti e Simona Vicari, è stata convocata la riunione per "esaminare le problematica della rete della distribuzione dei carburanti".

Alla riunione, che si terrà il giorno 30 ottobre, alle ore 15.00, sono stati invitati, oltre alle tre Organizzazioni di categoria dei Gestori, Unione Petrolifera, Assopetroli, Grandi Reti e Federdistribuzione (GDO).

IL GESTORE? PRENDERE APPUNTAMENTO

  • PDF

prendere appuntamentoSaper fare le nozze coi fichi secchi.

E' questa la specializzazione professionale di gran lunga più richiesta in questo Paese.

E non si tratta di quella vitale esigenza sempre più diffusa tra la gente costretta a risolvere il problematico incastro di mettere insieme il pranzo con la cena.

E', al contrario, quella sorta di "decima arte" che mette a dura prova le "capacità creative" di una larghissima parte di "classe dirigente" nostrana di trasformare il vuoto, l'inerzia, più spesso la distruzione, in emozioni, in messaggi soggettivi che -opportunamente veicolati- danno solo una idea, la pura e semplice percezione di concretezza.

50 euro

50 europistola 153x145
Li dai al benzinaio. Ma a chi gonfiano le tasche?

Platts

plattssp 153x145
Cosa si nasconde dietro la quotazione internazionale

Mercato

catenefarfalla 153x145
Tante liberalizzazioni nessuna liberalizzazione

Selfizzazione

self1
Mettono il self service e lo chiamano progresso

Pompe bianche

pompa bianca 153x145
Il segreto? Comprano in extrarete e senza esclusiva